Piastrelle bagno: guida alla scelta

Quando si ristruttura un bagno, la scelta più difficile in assoluto è la scelta delle piastrelle bagno. Infatti sono la base su cui poi andremo a costruire tutto l’arredamento del bagno e una scelta sbagliata può rivelarsi fatale. È quindi importante spendere il giusto tempo per la scelta, senza farsi prendere dalla fretta e dall’impulso, ma valutando bene alcuni aspetti. Ad esempio la luminosità della stanza. Se il bagno è poco luminoso o cieco è fondamentale dirigersi verso colori chiari, se invece il bagno è super luminoso si può osare di più.

E poi la scelta del materiale. È fondamentale informarsi bene sulle caratteristiche del pavimento e del rivestimento scelto perché in bagno è assolutamente fondamentale che abbiano un’ottima resistenza a bagnato e umidità, oltre a dover essere facili da pulire.

Ho quindi deciso di realizzare una guida per la scelta delle piastrelle bagno, con indicazioni precise per la scelta dei materiali, consigli sulla scelta dei colori e del formato.

I materiali delle piastrelle bagno

materiale piastrelle bagno

Il materiale maggiormente utilizzato è senza dubbio la ceramica. Si possono trovare mattonelle e piastrelle in ceramica a monocottura, quindi con una sola passata in formo e poi decorate e colorate. Altrimenti ci sono piastrelle in ceramica a bicottura con una doppia passata in forno e una finitura a smalto. In ogni caso la ceramica è un materiale che resiste benissimo all’umidità e al bagnato e protegge i muri a dovere.

Un materiale di utilizzo più recente è il gres porcellanato. Si tratta di una ceramica compatta, composta da due parti, un supporto e una parte smaltata unite in un pezzo unico. La bellezza del gres porcellanato è che, oltre ad avere le caratteristiche viste di resistenza e facilità alla pulizia, è disponibile in tantissime finiture e con tantissimi decorativi. Infatti esistono gres porcellanati che ricordano il legno, altri la pietra naturale o la resina.

Un altro materiale molto diffuso nel bagno è la pietra naturale. È perfetta come rivestimento anche perché è in grado di assorbire il calore nelle stagioni più fredde e di rilasciarlo gradualmente. Si tratta ovviamente di un materiale più costoso rispetto quelli visti precedentemente, ma che crea sicuramente un ambiente molto accogliente.

Altri materiali

altri materiali piastrelle bagno

I materiali visti in precedenza sono quelli per me migliori per rivestire il bagno. Ci sono comunque altri materiali che vengono utilizzati per le piastrelle bagno e che sono degni di nota, anche se non mi sento di consigliarli a cuor leggero. Informatevi quindi attentamente su i pro e i contro di questi materiali prima di sceglierli.

Il primo che vi presento è il pavimento in parquet laminato. Se non potete proprio rinunciare al legno in bagno e il gres porcellanato effetto legno non vi convince a pieno, potete optare per il pavimento in laminato. Attenzione però che la sua resistenza all’acqua è limitata.

Una soluzione super economica è il pavimento in PVC ad incastro o adesivo. Si tratta però davvero di una soluzione low cost adatta ad ambienti non utilizzati molto.

Altre soluzioni moderne sono il rivestimento in resina, così come la pavimentazione. Si tratta di soluzioni moderne che consentono di avere un rivestimento e un pavimento senza fughe. Attenzione però che se scegliete di farlo con il fai da te non è per nulla facile stendere la resina e ne va acquistata una specifica per il bagno.

L’ultima soluzione che vi presento è la carta da parati. Eh si sta tornando piano piano di moda e sta prendendo piede anche in bagno. Ovviamente si tratta di una carta da parati particolare, super resistente ad acqua e umidità. Ma nonostante questo non mi convince a pieno, nonostante abbia visto intere pareti di doccia rivestite così.

Come scegliere il colore

scelta colore piastrelle bagno

Il colore delle piastrelle per il bagno va scelto in base a due fattori principali:

  • la luminosità della stanza
  • lo stile di arredo

Infatti sono questi i due parametri fondamentali che guidano anche la scelta del colore delle pareti e viste che scegliere le piastrelle del bagno è come scegliere il colore delle pareti è giusto che seguano le stesse regole.

In una stanza luminosa si può osare con colori più scuri e più audaci. Anche il nero può essere una scelta, attenzione però che sul nero il calcare si vede molto. In una stanza poco luminosa invece si dovrà optare per colori chiari, il bianco lucido sopra a tutti.

Una volta compreso se scegliere colori chiari o scuri è l’ora di scegliere il tono. A seconda dello stile scelto ci sono differenti indicazioni. Ad esempio ne bagno stile nordico, anche se l’ambiente è molto luminoso, il colore da scegliere sarà il bianco o sue sfumature. Nel bagno stile inglese invece si potrà optare per colori pastello. Il bagno industriale non indugia invece nella scelta di colore nero o grigio.

La scelta del formato delle piastrelle

formato delle piastrelle per il bagno

La scelta del formato delle piastrelle è importantissimo per dare il giusto carattere all’ambiente e per correggere eventuali irregolarità della stanza.

Anche in questo caso, a seconda dello stile ci possono essere indicazioni precise. Ad esempio nello stile industriale sono da preferire piastrelle piccole e rettangolari, nel formato metro. Nel bagno stile boho chic le cementine sono perfette con la loro forma esagonale.

Il formato può poi essere perfetto per correggere alcune imperfezioni della stanza. Ad esempio se un bagno è lungo e stretto è meglio evitare piastrelle rettangolari che enfatizzano la forma, ma preferire mattonelle dalla forma quadrata. Inoltre più un bagno è piccolo più le mattonelle dovranno avere un formato grande per ridurre al minimo la presenza di fughe.

Nella guida sulla scelta delle piastrelle bagno abbiamo visto alcuni pratici consigli per scegliere il rivestimento del bagno. Se vi restano dubbi o domande contattatemi.

Domande frequenti piastrelle bagno

Intanto vi lascio alle domande frequenti che mi vengono poste spesso su questo tema:

Come scegliere il colore delle piastrelle del bagno?

come scegliere il colore delle piastrelle del bagno

Il colore delle piastrelle del bagno deve essere scelto in base a due fattori: la luminosità della stanza e lo stile di arredo scelto. Più una stanza è luminosa più si potrà osare nella scelta anche di colori scuri. Per una stanza poco luminosa il colore migliore resta sempre il bianco lucido. Infine differenti stili di arredo hanno differenti indicazioni per la scelta dei colori, da valutare quindi prima della scelta.

Quali sono i pavimenti adatti al bagno?

pavimenti adatti al bagno

La ceramica, il gres porcellanato e la pietra naturale sono i materiali perfetti per il rivestimento del bagno perché resistenti a umidità e bagnato oltre ad essere facili da pulire.

Come scegliere le piastrelle per un bagno piccolo?

piastrelle bagno piccolo

In un bagno piccolo le piastrelle dovranno essere di colore chiaro e lucido per riflettere la luce e farlo apparire più ampio. Inoltre è meglio evitare piastrelle di formati piccoli, ma scegliere formati grandi per ridurre il numero di fughe.

Come dare profondità ad un bagno piccolo?

come dare profondità ad un bagno piccolo

Il metodo più semplice per dare profondità ad un bagno piccolo è quello di far continuare la pavimentazione scelta come rivestimento della parete di fondo, di fronte alla porta d’ingresso. Fondamentale è che il rivestimento arrivi a soffitto.

Come rivestire un bagno cieco?

rivestimento bagno cieco

Per il rivestimento di un bagno cieco meglio scegliere colori chiari e brillanti, il bianco in primis, e preferire grandi formati per ridurre il numero di fughe.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *