Come arredare un bagno contemporaneo

Il bagno è la stanza della casa dove l’atmosfera deve essere molto rilassata. Deve sembrarci di entrare in un centro benessere per concederci una coccola super personale. Il bagno contemporaneo è in grado di trasmettere questa sensazione e di creare quindi ambienti dal forte impatto estetico, ma che sanno anche trasmettere un senso di accoglienza e riservatezza unici.

Nell’articolo vi guido quindi nella realizzazione di bagni in stile contemporaneo, illustrandovi quali sono i rivestimenti preferiti, i colori, i materiali e i sanitari.

I rivestimenti nei bagni contemporanei

i rivestimenti dei bagni stile contemporaneo

La base di un bagno ben riuscito è senza dubbio la scelta dei rivestimenti. Visto che lo stile contemporaneo è uno stile che fa da ponte tra la classicità e la modernità, per il rivestimento possono essere scelti materiali classici, come la pietra o il marmo, oppure materiali moderni, come il gres porcellanato.

In ogni caso per ottenere il giusto ambiente viene di norma scelta una tonalità più scura per rivestire il pavimento e una più chiara per le pareti in modo da illuminare la stanza. Ovviamente il rivestimento non va più fatto fino a soffitto per tutte le pareti, ma fatto ad un’altezza di 100-120 cm sulle pareti dove poggiano i sanitari e il lavabo e raggiunge invece i 200 cm nel vano doccia se presente.

Un’altra soluzione molto utilizzata è quella di scegliere una pavimentazione in legno e un rivestimento in marmo, accostando a contrasto due materiali della tradizione. Se non ci si fida a scegliere un pavimento in legno, può essere sempre sostituito da uno in gres porcellanato effetto legno: quelli presenti in commercio ora imitano in modo davvero preciso il legno vero. Lo stesso vale per il marmo o la pietra: se le vere lastre in marmo costano troppo per arredare il bagno contemporaneo possono essere scelte piastrelle in gres porcellanato effetto marmo.

Quali colori scegliere per un bagno contemporaneo

Quali colori scegliere per il bagno stile contemporaneo

Il bagno stile contemporaneo è caratterizzato principalmente da due colori: il bianco e il grigio. Infatti si tratta di due colori perfetti e soprattutto intramontabili per arredare il bagno. In questo modo otteniamo un arredamento che resterà al passo con i tempi per molto tempo, ma soprattutto facilissimo da personalizzare e vivacizzare con degli elementi colorati. Un complemento di arredo o la biancheria per il bagno possono declinarlo a seconda delle stagioni o a seconda dello stile che più amiamo al momento.

Il nero è un altro colore presente nel bagno contemporaneo come la tinta legno. In ogni caso l’importante è scegliere una palette di qualche colore e utilizzarla come base per arredare tutto l’ambiente. Se credete che con questi colori possa risultare un ambiente troppo freddo e distaccato allora potete sempre optare per delle declinazioni calde di grigio e mescolarla con greige o con il beige. Si ottiene così una base più calda e accogliente.

I materiali per il bagno

I materiali dei bagni contemporanei

Il materiale più utilizzato per i mobili bagno contemporanei è il legno. La finitura canettata, ossia con il legno righettato, è di particolare tendenza perché dona movimento e brio all’ambiente. Ma possono essere scelte anche ante lisce che lasciano vedere nodi e venature del legno, oppure in finitura laccata per un risultato più moderno.

Per i sanitari sono da preferire senza dubbio elementi in ceramica lucida, propri della tradizione, quindi evitando finiture opache o colorate per restare nel solco della tradizione.

Un altro materiale che può essere mixato con quanto visto in precedenza per togliere un po’ di classicità all’ambiente è il metallo. Nei bagni contemporanei l’utilizzo dei metalli per alcuni elementi, come la cornice dello specchio sopra il lavabo, oppure per l’illuminazione o per degli elementi del mobile bagno, dona un senso di modernità che non guasta.

Sanitari contemporanei

Quali sanitari preferire per il bagno contemporaneo

Per la scelta dei sanitari per il bagno è facile immaginarsi che i modelli sospesi sono da preferire. Infatti i sanitari sospesi offrono innumerevoli vantaggi tra cui:

  • facilità di pulizia;
  • design accattivante;
  • atmosfera più pulita e ordinata.

Per le linee vanno benissimo sia linee morbide e arrotondate che linee squadrate. Per il lavabo si possono scegliere sia modelli incassasti ed integrati nel mobile sotto oppure si possono scegliere anche modelli in appoggio, più vicini allo stile moderno.

Per un bagno contemporaneo è meglio la vasca da bagno o la doccia? Non ci sono linee guida che prevedono la preferenza di una o dell’altra soluzione. Infatti può essere scelta un’ampia doccia, meglio se walkin, oppure una vasca da bagno che può essere sia incassata che a libera installazione. Ovviamente se si sceglie un modello a libera installazione con piedini avvicina di più lo stile del bagno allo stile classico, mentre se si sceglie un modello incassato lo stile è più vicino al moderno.

Nell’articolo abbiamo visto come arredare un bagno contemporaneo. Se vi restano dubbi non esitate a scrivermi.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *