Cucine contemporanee: il fascino senza tempo

Quando ci si appresta e ristrutturare o rinnovare la cucina ci si trova davanti ad un’infinità varietà di stili tra cui scegliere: stile classico, stile nordico, shabby chic, industrial, moderno… e chi più ne ha più ne metta. Alle volte la confusione può essere tanta, ma se amate il calore che solo lo stile classico sa dare agli ambienti e la semplicità stilistica dello stile moderno, allora le cucine contemporanee fanno per voi.

In questo articolo ho deciso di raccogliere le informazioni base su questo stile di arredamento tanto diffuso, ma poco conosciuto e alcuni consigli per realizzare una cucina in stile contemporaneo davvero personale e perfetta.

Perché scegliere le cucine contemporanee

perché scegliere lo stile contemporaneo per la cucina

Partiamo dalla domanda che molti di voi si staranno ponendo: perché dovrei proprio scegliere una cucina contemporanea? I motivi sono molteplici.

Innanzitutto, la cucina stile contemporaneo è in grado di creare un ambiente accogliente, proprio come lo stile classico o il country, unendo però la razionalità e la funzionalità propri dello stile moderno. La cucina non è più quindi piena di modanature e decorazioni inutili, ma viene pulita di tutto il superfluo per lasciare libero spazio alla funzionalità e alla pulizia stilistica.

A differenza delle grandi cucine classiche inoltre, lo stile contemporaneo abbraccia una filosofia less is more, creando quindi composizioni ridotte nelle dimensioni e lasciando spazio ad altri elementi. Non a caso la configurazione di cucina ad open space è una delle più presenti.

Infine è uno stile che si adatta bene a tutti i tipi di abitazioni. Essendo infatti un ponte tra stile moderno e classico, una cucina contemporanea starà alla perfezione in una casa antica, con travature a vista o stucchi sui soffitti, così come in una casa moderna super minimale con enormi vetrate. È quindi una soluzione estremamente versatile che si può declinare a seconda delle esigenze.

Le caratteristiche delle cucine stile contemporaneo

quali sono le caratteristiche delle cucine contemporanee

La principale caratteristica delle cucine contemporanee è proprio quella di fare da ponte tra lo stile classico e il moderno. Ma non finisce qui. Se amiamo uno stile particolare, come ad esempio l’industrial, possiamo contaminare la composizione con elementi propri di questo stile. Lo stile contemporaneo è quindi difficile da definire e da intrappolare in regole ferree, perché si adatterà ai gusti e alla sensibilità di ognuno.

Ad esempio le ante delle cucine possono essere realizzate lisce, a pannello, senza maniglia e super minimali. Oppure possono essere scelte a telaio per un risultato più classico. L’importante è che non siano ante troppo lavorate, quindi di uno stile classico pesante, ma che presentino comunque linee minimali. Il massimo sarebbe non inserire la maniglia, ma una presa gola anche in questo caso per l’apertura. Ma se proprio non potete fare a meno delle maniglie sceglietene di minimali e lineari.

I materiali

i materiali delle cucine contemporanee

La formula magica qui è sperimentare! Per ottenere un risultato davvero originale bisogna mescolare in modo attento materiali della tradizione, come il legno e il marmo o la pietra, e materiali moderni e tecnologicamente avanzati, come il gres o l’hpl.

I colori

quali colori scegliere per la cucina contemporanea

Per i colori vale la stessa regola dei materiali: sperimentare. Non esiste una via univoca, una palette di colori prestabiliti, ma bisogna sperimentare a trovare ciò che più ci piace e ci rappresenta. Ovviamente sono perfetti colori della tradizione, come la tinta legno naturale, oppure colori laccati come il bianco, tinte pastello o colori vivaci. Allo stesso modo sono perfetti colori della terra, come il marrone, il tortora o il beige. Senza scordarci del bianco, protagonista indiscusso anche di questo stile di arredo.

Il mio consiglio è quello di scegliere un colore che amiamo, che potrebbe essere il colore rovere naturale e mescolarlo con elementi più moderni e altri più classici. Ad esempio se si decide di realizzare le basi in finitura rovere naturale, si possono scegliere i pensili in una finitura laccata di marrone e il top in marmo. Il risultato è così un buon mix di moderno e classico.

Trasformare una cucina in cucina contemporanea

come trasformare una cucina in stile contemporaneo

La bellezza di questo stile di arredo è che essendo un ponte tra classico e moderno permette di adattare anche le cucine che già si possiedono apportando piccole modifiche.

Ad esempio se si possiede una cucina in stile classico in legno possiamo seguire due vie per renderla contemporanea. Da un lato si può decidere di laccarla di un colore neutro, soprattutto se è realizzata in un’essenza ormai passata di moda, come ad esempio il ciliegio. Se invece è realizzata in un legno ancora attuale si può tenere le basi in legno e giocare con i pensili, laccando solo questi. Oppure si possono eliminare completamente i pensili e sostituirli con delle mensole per un risultato più leggero.

Se al contrario si possiede una cucina moderna e si desidera renderla più accogliente, la via più veloce è senza dubbio aggiungere del legno. Il legno infatti ha un potere incredibile nel riscaldare la stanza. Quindi si possono inserire degli elementi in legno, come un bancone snack o delle mensole. Oppure realizzare i pensili in legno. Un’altra soluzione è quella di sostituire il top preferendone uno in pietra naturale.

Esempi di cucine contemporanee moderne

Dato che le cucine contemporanee sono un ponte tra moderno e tradizione ci saranno delle cucine che si avvicinano di più allo stile moderno ed altre allo stile classico. In seguito vi inserisco delle foto di cucine contemporanee moderne per ispirarvi nella realizzazione della vostra.

Esempi di cucine contemporanee classiche

In questa sezione invece vi presento una galleria di foto di cucine stile contemporaneo classico caratterizzate quindi da linee più tradizionali, materiali e colori della tradizione.

Se vi restano dubbi o domande sulle cucine contemporanee non esitate a scrivermi.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *