Arredare casa: consigli per risparmiare

La ristrutturazione dell’abitazione è sempre un’attività entusiasmante, la possibilità di decidere lo stile da dare alla casa, scegliere le finiture e i mobili è davvero bello. Spesso però quando si arriva al momento di scegliere gli arredi il budget scarseggia e bisogna accontentarsi di quello che ci si può permettere. In realtà c’è la possibilità di non rinunciare allo stile e arredare casa risparmiando con arredi di valore. Vediamo assieme come risparmiare per arredare casa.

Prima di iniziare a pensare all’arredamento è bene chiarirsi le idee sullo stile che desideriamo dare alla nostra abitazione. Partire con le idee chiare è il primo passo per ottenere un arredamento con i fiocchi. Se non avete ancora bene in mente lo stile che preferite, potete visitare la sezione ispirazioni del nostro blog, ricca di spunti e immagini sui diversi stili di arredamento.

Definizione del budget

Il primo passo per arredare risparmiando è definire un budget. Sembra un’attività superflua, invece ci permette di avere chiaramente in testa la spesa massima che ci possiamo permettere e di ottimizzare al massimo questa somma. Una volta definito il budget è importante fare una lista degli arredi indispensabili, come potrebbe essere la cucina, il letto, l’armadio e il divano, tralasciando tutti quegli arredi che possiamo acquistare con il tempo. Ad esempio possiamo per il momento tralasciare di acquistare un bel mobile per il soggiorno, possiamo appendere il televisore al muro con una staffa o utilizzare un tavolino riciclato. Lo stesso vale anche per le altre stanze della casa. Vedrete che se accettate l’idea di arredare casa piano piano vi renderete anche più conto dello stile che vi piace di più e della qualità degli arredi che desiderate. L’acquisto diventerà così più consapevole. Questa è una tecnica che funziona poco con le persone perfezioniste che desiderano un arredo completo fin da subito, ma noi lo consigliamo a tutti coloro che vogliono risparmiare nell’arredamento della casa.

Scelta della qualità degli arredi

È importante rendersi conto della qualità degli arredi. Noi vi consigliamo di visitare i negozi di arredamento che ospitano i grandi marchi dell’arredo per rendervi conto della qualità di questi. Andate poi a visitare negozi che tengono marche low cost. Vi potrebbe sembrare una perdita di tempo, in realtà questa strategia vi permetterà di capire le differenti qualità e soprattutto di capire dove per voi la qualità è imprescindibile e dove invece potete chiudere un occhio. Faccio un esempio: per voi la cucina è il luogo della casa più importante, amate cucinare e pretendete quindi qualità. Al contrario la camera da letto può per il momento essere arredata in modo minimale e vi potete accontentare di un armadio di Ikea che costa poco più di € 100,00. Questa è senza dubbio una buona strategia per non rinunciare alla qualità nei locali che più amate.

Aspettare i saldi

I saldi ormai non riguardano più solo il settore dell’abbigliamento e delle calzature, ma da qualche anno coinvolgono anche il comparto dell’arredo. Nei due periodi classici dei saldi, quindi nei mesi di gennaio e di agosto, potrete trovare saldi anche in molti negozi di arredamento. Tenete poi sotto controllo i grandi marchi, perché spesso, in modo ciclico, propongono promozioni, come ad esempio con l’acquisto della cucina omaggiano il top oppure qualche elettrodomestico. Piccole accortezze che ci aiutano a risparmiare sull’arredamento.

Preferire i prodotti in pronta consegna

Un’altra soluzione per risparmiare davvero molto nell’arredamento è quella di scegliere i prodotti in pronta consegna. Nei grandi magazzini si tratta di composizioni prestabilite, che se scelte nelle dimensioni e nelle colorazioni proposte, permettono di risparmiare molto. Nei negozi di arredamento classico si tratta invece di solito della merce in esposizione. I negozi hanno la necessità di rinnovare periodicamente l’arredo presente nello showroom e per farlo devono svendere la merce presente. Se l’arredo esposto rispecchia le vostre necessità può essere davvero un colpo di fortuna che vi permette di arredare casa con uno sconto dal prezzo di listino che può arrivare anche al 50%.

Prodotti bloccati

La scelta di un prodotto bloccato può essere un’altra validissima idea per risparmiare. Si tratta di composizioni cucina o zona notte con determinate misure, colorazioni e finiture. È importante acquistare le composizioni così come proposte per non incorrere in costi di personalizzazione. Per le cucine, ad esempio, si possono trovare cucine di ottima qualità a cui vengono abbinati elettrodomestici di qualità leggermente inferiore. Sono tutte strategie di vendita, che se acquistate in modo consapevole, possono essere ottime soluzione per risparmiare.

Evitare il su misura

Per un arredo low cost è fondamentale sempre tenere presente che è necessario evitare il su misura e le personalizzazioni. Molte aziende propongono servizi di arredi a misura, ma naturalmente la personalizzazione di dimensioni o colorazioni richiedono un impegno che di solito viene fatto pagare con una maggiorazione. Per evitare costi extra è quindi meglio basarsi sulle dimensioni standard e sulle colorazioni base.

Acquisto online per risparmiare

Il campo dell’arredamento sembra che si presti poco all’acquisto online. Invece sono tantissime le piattaforme studiate per offrire vendita di arredi online. È facile immaginare che la maggior parte degli acquisti di arredi online riguarda piccoli complementi che spesso non richiedono montaggio. Si tratta comunque di un’ottima strategia per arredare casa low cost, perché questi portali offrono di solito sconti superiori rispetto ai negozi di arredamento. Vi consiglio comunque di controllare sempre una cosa quando fate il confronto: i costi di trasporto. Infatti per trasportare i mobili le aziende si appoggiamo a trasportatori specializzati e le tariffe sono superiori rispetto a quelle che siamo abituati ad immaginare. Quando fate il confronto quindi occhio alle spese di spedizione per evitare spiacevoli sorprese.

Non sottovalutare il fai da te

Se possedete dei vecchi mobili vi conviene valutare di utilizzare quelli rinnovandoli con tecniche di bricolage. Naturalmente dipende tutto dallo stile che desiderate dare alla vostra casa, ma se per esempio amate lo stile shabby chic la tecnica di recupero di vecchi mobili è particolarmente indicata. Nell’articolo come trasformare una casa in stile shabby chic potete trovare ottimi consigli. Se invece amate lo stile minimalista potete inserire un complemento antico per dare un aspetto originale all’ambiente.

I mercatini dell’usato

Ogni città possiede un mercatino dell’usato. Si pensa spesso che siano pieni di cianfrusaglie, in realtà se avete la costanze di visitarli frequentemente potreste imbattervi anche in arredi nuovi scartati per motivi di gusto personale. Anche qui è sempre importante valutare la qualità degli arredi e saperli confrontare con altri di nuovi per capire se il prezzo è davvero conveniente o no.

Le agevolazioni fiscali

Infine non sottovalutate le agevolazioni fiscali. Il bonus casa, come descritto anche nel nostro articolo, permette di accedere ad agevolazioni fiscali per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici. L’unico vincolo sta nell’acquistarli in concomitanza con opere di ristrutturazione.

Abbiamo raccolto 10 consigli per aiutarvi ad arredare casa low cost. E voi quali strategie adottate?

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *