Soggiorni stile industriale: come arredarli

Lo stile industriale è uno stile di arredo molto in voga. Ideale per arredare le case di recupero di stabili industriali, si sta in realtà diffondendo anche nelle abitazioni normali. I soggiorni stile industriale sono caratterizzati da alcuni elementi base che non possono assolutamente mancare.

Nell’articolo che segue vi porterò alla scoperta di come arredare il soggiorno stile industriale con focus sui colori da scegliere, i materiali e soprattutto gli arredi. Come abbiamo già visto nell’articolo sullo stile industriale, ci sono regole ben precise da seguire per non rischiare di ottenere un ambiente arlecchino al posto di un ambiente ben arredato.

I colori dello stile industriale

esempi soggiorni stile industriale
© Pinterest

Perché un arredo stile industriale sia davvero riuscito deve avere dei colori che ricordano le industrie. Quali? Senza dubbio il nero, antracite e il grigio in tutte le sue sfumature. Possiamo poi dare un tocco in più all’arredo scegliendo sfumature calde dei toni terra, come il fango o il brunito, e tinte calde dei colori come il senape, il ruggine e il bordeaux.

Per le pareti possono essere scelte tonalità chiare di grigio, in modo che creino uno sfondo uniforme per il resto dell’arredo. Se si desidera realizzare una parete d’accento possiamo tranquillamente optare per una tonalità più scura di grigio, ottenendo così un piacevole effetto contrasto. Normalmente nelle case di recupero è sempre presente una parete in mattoni o in pietra. Se non è presente in casa nostra possiamo sempre optare per una carta da parati che riproduca i famosi mattoncini rossi.

Per gli arredi, come vedremo anche in seguito, oltre ai colori visti in precedenza, può andare benissimo anche la tinta legno naturale o anticata.

Soggiorni stile industriale: i materiali

mobili di recupero soggiorno industriale
© Maisons du Monde

I materiali maggiormente utilizzati nello stile industriale sono:

  • legno
  • ferro

Sono quelli i materiali che rappresentano il 90% dell’arredo. Escluso resta solo il divano e le poltrone che di norma sono realizzate in pelle in colore ruggine o marrone.

I materiali più usurati sono meglio è. Quindi se si sceglie il legno è meglio sceglierne una versione rustica, vecchia e di recupero. Per il ferro è perfetto con le saldature a vista, in modo da lasciare ben visibili le lavorazioni senza bisogno di riverniciarle. Si tratta quindi di uno stile abbastanza grezzo che non guarda troppo, all’apparenza, alle piccole cose. In realtà è tutto magistralmente calcolato e i dettagli sono di estrema importanza.

Quali arredi inserire in un soggiorno industrial?

mobile soggiorno industrial
© Pinterest

Il soggiorno industrial, come tutti gli altri soggiorni, presenta i soliti arredi: divano, mobile tv, libreria ed eventualmente una madia o qualche altro mobile contenitivo.

Il massimo sarebbe utilizzare mobili di recupero. Infatti l’usura del tempo è un valore aggiunto che spesso nei mobili nuovi viene ricreato in modo artificiale. Quindi i mercatini dell’usato diventeranno i migliori amici per arredare i soggiorni stile industriale. Importante è non avere fretta. Proprio perché si va alla ricerca di arredi particolari, con un vissuto, può non essere semplice trovarli subito e dover girare molti mercatini. Ricordate che l’autenticità paga sempre e a mio avviso è meglio aspettare un po’ per ottenere un arredo per il salotto perfetto piuttosto che essere frettolosi e acquistare mobili di fattura moderna anticati in modo imperfetto.

Il divano

divano chesterfield per soggiorni stile industriale
© Maisons du Monde

Il protagonista indiscusso del salotto industriale è il divano. Come già sottolineato in precedenza, è di norma realizzato in pelle. Il modello perfetto è il Chesterfield, con le sue linee arrotondate e abbondanti. Il colore della pelle è meglio che sia sui toni del marrone o del ruggine.

Accanto al divano possono trovare posto due poltrone con lo stesso stile, per ricreare un angolo conversazione unico. A terra un ampio tappeto dei colori base, come grigio e nero, può fare da sfondo a serate più informali tra amici, dove poltrone e divano vengono sostituiti da comodi cuscini e sedersi a terra diventerà un modo simpatico e innovativo per invitare più amici a casa.

La libreria

libreria soggiorno industrial
© Maisons du Monde

È vero che il soggiorno è il luogo dove di norma si conversa e si guarda il televisore, ma è spesso anche il luogo dove ci si rilassa leggendo un bel libro.

Ampie librerie a giorno realizzate con tubi in ferro sono un must nell’arredo industrial. Spesso utilizzate anche come divisorio tra la zona giorno e la cucina, sono leggere e poco impattanti dal punto di vista visivo.

L’illuminazione industriale e altri dettagli

soggiorno arredato in stile industriale
© Pinterest

Per rendere perfetti i soggiorni stile industriale non bisogna lasciare nulla al caso. L’illuminazione ad esempio va studiata nel dettaglio. Un lampadario pendente dallo stile industriale può trovare posto in centro alla stanza. Delle piantane magari realizzate con degli elementi di recupero, possono essere posizionate accanto al divano per aumentare la luce se necessario.

Poi non vanno dimenticate le decorazioni. Un grande orologio realizzato in legno e ferro deve campeggiare su una parete. Così come targhe in metallo di vecchie bibite o di vecchi locali contribuiranno a rendere autentico l’ambiente.

Un altro elemento fortemente caratterizzante degli ambienti industriali sono le tubature degli impianti a vista. Se non ci è possibile averle, possiamo sempre utilizzarle per realizzare degli accessori per il salotto. In questo modo acquisterà un aspetto super personale e autentico.

Ecco svelato come arredare i salotti stile industriale: scegliendo i giusti materiali e la palette cromatica è facilissimo arredare l’ambiente senza sbagliare. Se vi restano dubbi o domande non esitate a contattarmi.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *