Pitturare il bagno: 4 utili consigli

Se vogliamo rinnovare il bagno o ci apprestiamo ad arredarlo, prima o poi arriviamo allo scoglio più grosso: pitturare il bagno. Non è infatti affatto facile scegliere il colore migliore da abbinare ai mobili già presenti, oppure a pavimenti e mobiletti che abbiamo scelto, se lo stiamo rinnovando da capo a piedi.

Nell’articolo che segue mi piacerebbe fornirvi alcuni pratici consigli per pitturare il bagno al meglio e risolvere alcuni dei problemi frequentemente presenti in questa stanza della casa, come la muffa. Iniziamo quindi l’articolo parlando di questo grossissimo problema che colpisce molti di noi con dei consigli per ridurlo al minimo, passando poi all’argomento centrale dell’articolo: scegliere il colore delle pareti del bagno.

Luce e ventilazione

Illuminazione e ventilazione del bagno

La muffa e l’umidità sono senza dubbio i due maggiori nemici del bagno. Per ovviare a questi problemi è fondamentale garantire un’ottima areazione della stanza. Quindi se il bagno possiede una finestra facciamo arieggiare la stanza tutti i giorni e soprattutto spalanchiamo la finestra dopo aver fatto la doccia. È questo il momento in cui viene a crearsi la maggior parte dell’umidità e di conseguenza il rischio del formarsi della muffa sul soffitto e negli angoli.

Se il bagno è cieco o presenta una finestra piccola, è meglio valutare l’installazione di un impianto di areazione. Esistono impianti di areazione naturale, che altro non sono che dei fori nella parete che da sull’esterno. Vengono di norma fatti due fori in basso che lasciano entrare l’aria fresca dall’esterno, e due fori in alto dove l’aria umida del bagno invece esce.

L’altra possibilità è un impianto di areazione meccanica. Si tratta di un ricircolo forzoso dell’aria che tramite un macchinario aspira l’aria all’interno e la espelle all’esterno immettendo aria pulita. Questo tipo di impianto di norma viene acceso con l’interruttore di accensione della luce, ma può essere anche azionato con un interruttore a parte o con un timer a scadenze temporali predefinite. A seconda delle vostre abitudini e affidandovi a personale esperto saprete senza dubbio scoprire la soluzione più adatta a voi.

Se l’impianto di areazione meccanico non vi ispira perché immette sempre aria fredda nella stanza della casa che dovrebbe essere la più calda, potete valutare l’installazione di un deumidificatore da bagno. In questo modo l’aria umida viene essiccata e si riduce al minimo la comparsa di muffa.

Infine, la scelta della pittura è fondamentale per aiutare la stanza a stare asciutta e senza muffa. Infatti in commercio esistono dei tipi di idropittura antimuffa, che è un tipo di pittura molto traspirante e resistente all’umidità. L’ideale per il bagno.

Pitturare il bagno: la scelta del colore delle pareti

Idee per pitturare il bagno

La scelta del colore delle pareti del bagno va fatta in modo attento, valutando, come per tutte le altre stanze della casa, l’esposizione, la dimensione della stanza e la luminosità. Qui vi do solo alcune idee pratiche per pitturare il bagno, ma se volete approfondire l’argomento ho già scritto un intero articolo di approfondimento su come pitturare la casa, che fornisce validi trucchi per far sembrare una stanza più grande, più piccola o più proporzionata e molto altro. Lo trovi al link qui sotto.

Partiamo quindi dall’esposizione che è strettamente collegata alla luminosità della stanza. Infatti, un bagno esposto a nord sarà molto meno luminoso di uno esposto a sud. Quindi è bene dipingere un bagno esposto a nord con colori chiari e luminosi, il bianco tra tutti. Ma possiamo giocare anche su altre tinte tenui e pastello, come il rosa antico, il grigio perla o l’azzurro polvere. L’importante è comunque scegliere colori che illuminano l’ambiente.

Nei casi in cui il bagno è poco luminoso, possiamo usare la pittura lucida, che aiuta a riflettere la luce. Infatti per pitturare il bagno esistono in commercio tre differenti tipi di pittura:

  • pittura lucida;
  • pittura opaca;
  • pittura satinata.

La scelta va fatta a gusto personale, senza dubbio una pittura lucida sarà di grande aiuto nei bagni piccoli e poco luminosi.

Se invece il bagno è posizionato a sud sarà illuminato per quasi tutto il giorno di luce naturale. Possiamo quindi giocare di più con i colori e pitturare il bagno con tinte più vivaci. Un colore che amo particolarmente è la finitura corallo: ci sembrerà di fare un tuffo nella coloratissima barriera corallina.

Bagno pitturato colore corallo

Da non sottovalutare poi anche altri colori come il verde o il blu, che trasmettono entrambi un sentimento rassicurante, essendo colori propri della natura. Se invece amate i contrasti forti potete optare per il bianco e nero. Il mio consiglio è quello di non dipingere tutte le pareti di nero, anche se il bagno è grande e luminoso. Meglio utilizzarlo per mettere in risalto alcuni aspetti del bagno. Ad esempio. possiamo usare la pittura nera per la zona dietro il mobiletto del bagno, in questo modo appena entrati in bagno sarà la prima cosa che si nota. Oppure si può utilizzare il nero per rivestire la doccia. Attenzione però al calcare che tenderà a farsi vedere di più.

L’abbinamento con rivestimenti e arredi

Accostamenti con rivestimento e paviemnto

Oltre alle indicazioni viste poco fa, quando ci si attinge a pitturare il bagno bisogna fare i conti con i rivestimenti e gli arredi già presenti o che si intende acquistare.

Per un arredo bagno evergreen meglio scegliere sanitari di colore bianco. Spesso, presi dalle mode del momento, si scelgono sanitari di colori bizzarri. Ne esistono davvero di tanti colori e sono molto belli, ma con il tempo tenderanno a stancarci. Il bianco invece è un colore intramontabile e per questo è molto consigliato per l’arredo bagno. Si può sempre giocare con i colori con la biancheria o con il colore delle pareti, di certo più facili da cambiare se con il tempo ci stanchiamo.

Quando andiamo in colorificio ad acquistare la pittura è bene portare un campione del pavimento. Se non è possibile possiamo utilizzare una scala cromatica e provare gli abbinamenti con le differenti pitture. Infatti, se anche crediamo di conoscere perfettamente il colore del nostro pavimento, una volta al colorificio verremo attanagliati da mille dubbi sul colore da scegliere per pitturare il bagno e abbinarlo al meglio al pavimento esistente.

Galleria immagini pitturare il bagno

Di seguito vi ho raccolto una serie di scatti trovati sul web di bagni pitturati in modo molto coerente e innovativo. Se vi restano domande o volete chiedere consigli su come pitturare il bagno non esitate a scrivermi nei commenti.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *