Colori pareti camerette: quali scegliere

Per rendere la cameretta dei nostri figli davvero unica e originale non dobbiamo sottovalutare la scelta del colore delle pareti. Banalmente il bianco può sembrarci il colore più adatto, in realtà esistono colori pareti camerette che donano all’ambiente un tocco originale senza per forza esagerare. Infatti è fondamentale scegliere il colore giusto per non rischiare di scegliere tinte che nel breve periodo ci stancheranno.

Prima di iniziare a dipingere la stanza leggi il nostro articolo con tutti ii consigli per dipingere casa:

Ho quindi deciso di scrivere questo articolo dividendolo in due parti principali. All’inizio andremo ad analizzare i colori più indicati per fascia di età e poi vi fornisco alcuni suggerimenti per scegliere i colori giusti per tinteggiare la cameretta di bambini, bambine e ragazzi.

Colori pareti camerette bambini 0-6 anni

Colori per cameretta bambini piccoli

Quando sta per arrivare un nuovo nato, si incorre sempre nelle classiche scelte. Il rosa se è una bambina e il blu o l’azzurro se è un bambino. In realtà questi colori sono spesso poco amati dai bambini, anche se è vero che fino ai sei anni ben poco si interessano ai colori, piuttosto la loro attenzione è catalizzata dai giochi.

Il mio consiglio è quello di scegliere un colore che piace ai genitori. Fondamentale è scegliere tinte tenui, non colori troppo accesi per non agitare i più piccoli. In questa fase anche il bianco può essere una valida scelta, che può essere ravvivato grazie a stickers murali o quadretti divertenti di animali, come per esempio questi disponibili su Amazon:

Davvero divertente per i bambini è anche l’idea di dedicare parte di una parete alla pittura lavagna. Nei negozi del fai da te esiste una pittura che se applicata sulla parete riproduce la lavagna. In questo modo i bambini possono disegnare sul muro con i gessetti, cancellare e ridisegnare infinite volte. Cosa c’è di meglio per permettere loro di sfogare in pieno la loro arte?

Anche nella scelta dei colori degli arredi va posta la giusta attenzione. Alcuni mobili, come l’armadio, possono essere scelti in maniera definitiva. È meglio quindi evitare anche in questo caso di scegliere colori troppo accesi, che una volta diventati ragazzi possono iniziare ad odiare. Preferiamo quindi colori meno accesi, tanto le porte dell’armadio possono essere facilmente personalizzate con i loro disegni no?

Dipingere pareti cameretta bambini 7-14 anni

Colori cameretta bambini e ragazzi 7-14 anni

Tra i 7 e i 14 anni i bambini cominciano a voler personalizzare la loro cameretta. Infondo rappresenta il loro spazio, la loro tana, dove passano gran parte del tempo quando sono a casa. Se vi trovate a scegliere i colori pareti camerette in questa età il mio consiglio è quello di coinvolgere i figli. Altrimenti rischiamo di scegliere il colore che proprio odiano.

Di certo il loro coinvolgimento deve essere mediato. Infatti non dobbiamo seguire a occhi chiuso le loro richieste. I bambini cambiano il loro colore preferito frequentemente, quindi cerchiamo sempre un punto di equilibrio. Anche in questo caso il mio consiglio è di non scegliere per tutta la stanza un colore troppo acceso. Se i nostri figli amano un verde elettrico, portiamoli verso un verde erba, o un verde salvia e magari realizziamo qualche particolare con la loro tonalità di colore preferita, come ad esempio delle mensole oppure dei complementi tessili.

Colore pareti cameretta ragazzi 15-20 anni

Colori pareti camerette ragazzi 15-20 anni

In questa fase della vita i ragazzi vedono la cameretta come il loro spazio. È quindi importante lasciare a loro la scelta del colore delle pareti e della disposizione della stanza. Infatti alcuni di loro desidereranno avere uno spazio ben organizzato per lo studio, altri preferiranno avere una postazione speciale per la play station.

È quindi fondamentale assecondare le loro richieste, sempre con occhio attento. In questa fase è facile che vengano scelti colori sobri, come il tortora, il beige o il grigio, colore per niente banale che crea un’atmosfera unica. La cameretta alla fine del restyling rappresenterà a pieno la personalità dei ragazzi che vi dormono.

Colori cameretta bambino

Colori cameretta bambino

Se non sappiamo proprio rinunciare all’azzurro per un bimbo, al posto di scegliere la classica tonalità confetto, possiamo scegliere tinte più ricercate. Ad esempio il carta da zucchero è un colore particolarmente indicato per i colori pareti camerette. Infatti l’azzurro è una tinta spesso suggerita per la cameretta perché ricorda il cielo e il mare e quindi crea un ambiente rassicurante, rilassante, ma al contempo stimolante. Lo stesso vale per il verde, il colore per antonomasia della Natura, quindi davvero indicato per la cameretta dei più piccoli.

Ovviamente possiamo giocare con questi colori e non per forza dipingere tutte le pareti della cameretta dello stesso colore. Possiamo colorarne una sola, oppure ricreare dei giochi geometrici, oppure degli accostamenti cromatici. Ad esempio ad un verde pastello possiamo associare una tinta tenue di grigio tendente al verde. Oppure possiamo decorare le pareti verdi con stickers tema natura.

Colore pareti cameretta bambina

Colori pareti cameretta bambina

Come per la cameretta dei bambini, anche per le femminucce possiamo scegliere i colori del mare o della natura. Se vogliamo renderla più femminile possiamo associarvi dei particolari color pesca, cipria oppure rosa antico. Anche in questo caso è bene non esagerare con toni troppo accesi.

Il rosso può essere un colore amato dalle bambine. Scegliere il rosso tra i colori pareti camerette è però da ponderare con attenzione. Il rosso è infatti il colore dell’amore, ma anche del pericolo. È quindi un colore che tende ad agitare, a mantenere attivi, quindi non indicato per la cameretta. Se amiamo questo colore possiamo sceglierlo per piccoli particolare o per i tessili.

Colore cameretta ragazzi

Cameretta ragazzi

Come abbiamo visto, i ragazzi preferiranno scegliere da loro i colori della cameretta. Accanto quindi ai colori fin qui visti possono essere scelte tinte pastello di giallo, di arancione o per chi ama un gusto più sobrio il grigio. Declinato nella versione più fredda o più calda, il grigio contribuisce a creare un’atmosfera rilassante e raccolta, ideale per il sonno.

Qui possiamo giocare maggiormente sugli accostamenti cromatici o sulle fantasie. Possiamo ad esempio dipingere la parete dove si appoggia la testa del letto con una fantasia a righe, così come possiamo realizzare forme geometriche, come ricreare delle montagne stilizzate. A seconda della passione dei ragazzi, possiamo realizzare una cameretta che realmente li rappresentano in tutto e per tutto.

Da non sottovalutare è anche la scelta della carta da parati. Senza dubbio aiuta a caratterizzare l’ambiente in modo deciso. Non rivestiamo però tutte le pareti della cameretta con la carta da parati, ma scegliamone una sola, quella su cui vogliamo attirare l’attenzione, in modo da non appesantire l’ambiente.

Questo è un modo per personalizzare l’ambiente anche nel corso della crescita dei più piccoli. Infatti, cambiando la carta da parati ma lasciando invariato tutto il resto l’ambiente può cambiare completamente aspetto.

Galleria fotografica

Di seguito una raccolta di foto da cui prendere spunto per scegliere il colore pareti camerette.

Leave A Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *